Home

Nel contesto sanitario creatosi col COVID-19, la responsabilità individuale di ciascuno per limitare il contagio è fondamentale, ovunque ed in particolar modo in rifugio. Il rispetto da parte di ciascuno delle misure e dei protocolli messi in atto è essenziale! Conto sul senso di responsabilità.

Fintanto che permarrà in Italia l’emergenza SARS Covid 2, per la stagione 2021 intendo aprire il rifugio Pagarì erogando i normali servizi di ristoro e di pernottamento, con la medesima attenzione al cibo e all’impatto ambientale, ma richiedo di rispettare le norme di sicurezza nazionali quando si è all'interno del rifugio.

Tutte le mattine il rifugio sarà inagibile dalle ore 8 alle ore 10, per permettere la sanificazione ordinaria per contrastare il contagio.

Per quanti intendano pernottare o avvalersi del servizio di mezza pensione, allora richiedo di accettare (prima di prenotare) le qui elencate condizioni.

*) si garantisce il pernottamento esclusivamente a quanti abbiano prenotato, ricordando che per la stagione estiva 2021 la prenotazione per il pernottamento è obbligatoria per decreto.

*) avere coscienza che in questo contesto le funzioni ed i servizi erogati dal rifugio potrebbero non essere gli stessi che abitualmente.

*) può venire richiesta una caparra di 15 euro a testa.

*) al momento della prenotazione, se si organizza per più di una persona, si richiede di specificare se i partecipanti alla gita desiderino mantenere tra loro il distanziamento, oppure no (cioè se vogliano o meno dormire e mangiare mantenendo le distanze di almeno un metro tra i singoli membri del gruppo)

*) le camere da letto saranno agibili dalle ore 14:30

*) all’arrivo avere possibilmente già un foglio da consegnare all’accoglienza con su scritto il nome ed il numero di telefono di ciascun partecipante (agevolando così enormemente il check in).

*) per coloro che pernottano, è fatto obbligo di accettare alcune regole:

- si deve disporre del proprio dispositivo di sicurezza (mascherina) da usarsi in rifugio quando non sia possibile mantenere il distanziamento; se possibile, avere il proprio disinfettante mani

- obbligo categorico di avere sacco lenzuolo o sacco a pelo propri;

- obbligo di avere ciabatte da rifugio proprie (quelle del rifugio non potranno essere utilizzate);

- obbligo di sacco grande ove inserire il proprio zaino quando questo sia all’interno delle camere; per questo scopo è sufficiente portare un sacchetto integro (esempio sacco del pattume grande) ove infilare lo zaino;

- obbligo di lasciare gli scarponi all’esterno delle camere in apposito cassettone; per questo scopo è anche richiesto di portare un sacchetto integro (esempio sacchetto del pattume piccolo) ove isolare i propri scarponi prima di metterli nel cassettone (anche per proteggerli dall'umidità).

- si è obbligati a dormire in camere ove possono essere presenti altri ospiti, e in questo caso si dovrà rispettare il distanziamento autodisciplinandosi;

- l’accesso ai servizi igienici dovrà rispettare il distanziamento;

- a cena e colazione, per mantenere il distanziamento ai tavoli in sala da pranzo, in funzione del numero di prenotati, ci sarà talvolta la necessità di dover fare due turni (ore 19, e ore 20 per le cene, tra le 6:30 e le 7:30 per le colazioni).

- si richiede di prendere in carico al momento della partenza dal rifugio dell'insieme del materiale utilizzato durante la permanenza ed in particolare di tutti i dispositivi di protezione usa e getta utilizzati durante il soggiorno

- alle ore 8 del mattino il rifugio dovrà essere completamente libero per poter essere sanificato;

- date le condizioni, per quanti pernottino, è necessaria una giacca pesante per la sera

Home