Home

Carissimi ospiti, alla luce anche del decreto regionale del 29 giugno 2020 dedicato esclusivamente ai rifugi alpini, fintanto che permarrà in Italia l’emergenza SARS Covid 2, per la stagione 2020 intendo aprire il rifugio Pagarì erogando i normali servizi di ristoro e di pernottamento, con la medesima attenzione al cibo e all’impatto ambientale, ma richiedo ovviamente di rispettare le norme di sicurezza nazionali quando si è all'interno del rifugio.

Tutte le mattine il rifugio sarà inagibile, all'incirca dalle ore 8 alle ore 10, per permettere la sanificazione ordinaria per contrastare il contagio, che avviene tramite ozono e prodotti a base di alcool o di perossido.

Per quanti intendano pernottare o avvalersi del servizio di mezza pensione, allora richiedo di accettare (prima di prenotare) le qui elencate semplici condizioni.

*) si garantisce il pernottamento esclusivamente a quanti abbiano prenotato, ricordando che per la stagione estiva 2020 la prenotazione per il pernottamento è obbligatoria per decreto.

*) può venire richiesta una caparra di 15 euro a testa.

*) al momento della prenotazione, se si organizza per più di una persona, si richiede di specificare se i partecipanti alla gita desiderino mantenere tra loro il distanziamento, anche a tavola a cena, oppure no.

*) il telefono pubblico non sarà utilizzabile se non per ragioni di soccorso.

*) le camere da letto saranno agibili dalle ore 15:30, come da decreto regionale del 29 giugno 2020, per permetterne una prolungata areazione.

*) all’arrivo avere già un foglio da consegnare all’accoglienza con su scritto il nome ed il numero di telefono di ciascun partecipante (agevolando così enormemente il check in).

si deve disporre del proprio dispositivo di sicurezza (mascherina) da usarsi in rifugio solamente quando non sia possibile mantenere il distanziamento;

obbligo categorico di avere sacco lenzuolo proprio (le coperte del rifugio sono a disposizione degli ospiti) oppure sacco a pelo proprio per chi lo preferisca;

obbligo di avere ciabatte da rifugio proprie (quelle del rifugio non potranno essere utilizzate perché difficilmente sanificabili da parte mia in modo eco-compatibile);

obbligo di lasciare gli scarponi all’esterno delle camere in apposito armadio; per questo scopo è anche richiesto di portare un sacchetto integro (esempio del pattume) ove isolare i propri scarponi prima di metterli nell'armadio.

ci si potrà trovare a dormire in camere ove potranno essere presenti altri ospiti, e per questo si dovrà fare la dovuta attenzione;

a cena e colazione, per mantenere il distanziamento ai tavoli in sala da pranzo, in funzione del numero di prenotati, ci sarà talvolta la necessità di dover fare due turni (ore 19, e ore 20 per le cene, tra le 6:00 e le 7:30 per le colazioni).

alle ore 8 del mattino il rifugio dovrà essere completamente libero per poter essere sanificato;

 per quanti pernottino, è consigliata una giacca pesante per la sera, per facilitare eventuali passaggi esterni tra un locale e l'altro del rifugio

Home